Engineer of the year

Questa premiazione inedita nata dall’incontro di Formula E e Modis celebra il ruolo cruciale degli ingegneri nel motorsport.
Le corse automobilistiche non riguardano solo ed esclusivamente i piloti. Dietro le quinte, c’è un ampio team di ingegneri, analisti, meccanici e manager che tengono minuziosamente in piedi il campionato ABB Formula E.
“Gli ingegneri sono gli eroi non celebrati del campionato e volevamo celebrare il contributo vitale che hanno apportato al successo delle corse elettroniche.” Alain Dehaze, CEO global di The Adecco Group
Con questo premio, ABB Formula E riconosce l’importanza di tutte le persone che lavorano per rendere possibile lo svolgersi delle gare.
Il campionato di quest’anno si è concluso dopo aver visto primeggiare su più fronti il Team Techeetah, con la vittoria di Jean Eric Vergne come pilota e Léo Thomas come “Engineer of the Year”.
La giuria ha eletto Léo Thomas all’unanimità. In particolare, è stata ritenuta vincente l’implementazione, portata avanti da Thomas, di un simulatore di gara iper realistico che ha dato al team Techeetah un forte vantaggio competitivo per la preparazione delle varie gare durante tutta la stagione. Thomas ha pertanto ricevuto una borsa di studio dal valore di 20.000 euro finanziata da Modis, di cui la metà da spendere in corsi di formazione presso General Assembly, società americana di formazione digitale entrata a far parte, dall’aprile 2018, di The Adecco Group.
Guarda la premiazione Engineer of the Year Award 2018