Ecco come le imprese stanno investendo sull’efficienza energetica

Articolo Linkiesta - settembre 2022

Se, fino a qualche mese fa, di efficienza energetica si occupavano soprattutto le aziende più attente alla transizione ecologica – in alcuni casi anche solo per strategie di marketing – con la crisi del gas in corso e i rincari, il tema della gestione oculata dei consumi è diventato ormai una delle principali preoccupazioni di manager e imprenditori.

«Le aziende in questo periodo sono costrette a occuparsi in maniera approfondita di questo aspetto», conferma Fabrizio Patruno, Head of Sales di AKKA & Modis, la società del Gruppo Adecco che supporta le imprese nello sviluppo di servizi e prodotti innovativi. «In questo momento c’è una necessità impellente e una grande attenzione su questo tema».

L’Italia, insieme alla Germania, è uno dei Paesi europei con la maggiore concentrazione di industrie manifatturiere, che necessitano quindi di grandi quantità di energia. Ma, tra le nuove norme che spingono verso la transizione verde e l’emergenza energetica legata al conflitto in Ucraina, «la consapevolezza di dover raggiungere obiettivi molto concreti sta crescendo», prosegue Patruno. Da un lato si punta a ridurre i consumi, e quindi i costi di produzione. Dall’altro, si guarda agli impegni di sostenibilità ambientale sul lungo termine.

«Questi processi devono essere guidati dai dati e dall’inserimento di tecnologie quali Internet delle cose e intelligenza artificiale», spiega Patruno. «Quello che però notiamo è che molte volte in azienda c’è la consapevolezza di dover affrontare questa trasformazione, ma non c’è la competenza necessaria per poter implementare e integrare queste tecnologie nell’ecosistema aziendale. AKKA & Modis affianca le imprese proprio per accelerare questo processo con un approccio data driven, che punta sulla raccolta, l’archiviazione e l’elaborazione dei dati».

Grazie ai dati, spiega il manager, è possibile ad esempio capire quali sono le macchine più energivore o i dipartimenti aziendali più dispendiosi, e quindi agire di conseguenza.

 

Leggi di più su Linkiesta