StartupItalia Live: digital skills e formazione professionale anche a distanza

Il 17% degli italiani fa un lavoro per il quale non è qualificato. L’Italia detiene il primato europeo per Skill Mismatch piazzandosi davanti a Spagna, Repubblica Ceca, Irlanda e Austria. In questi giorni, con la chiusura delle scuole, si parla spesso di didattica a distanza e delle necessità per molti istituti di adeguarsi a questo nuovo modo di fare lezione. Ma l’e-learning non è soltanto dedicato alle scuole. C’è un settore che in questi giorni sta crescendo moltissimo ed è quello della formazione professionale a distanza.

Ne abbiamo parlato in diretta il 22 aprile con Giorgio Importa, Advanced Business Manager di Modis, con Stefano Denicolai, direttore dell’EMBA Ticinensis e con Floriana Filomena Ferrara CSR Leader IBM Italia, Direttore Fondazione IBM & Master Inventor.

Come aveva detto in un’intervista Cristina Cancer - Head of Talent Attraction and Academic Partnership di The Adecco Group - “in un Paese in cui mancano le competenze, chi le possiede diventa il classico oggetto del desiderio per le aziende Dal momento che si tratta di candidati che possono scegliere, questi soggetti diventano estremamente difficili da attrarre e la partita per le aziende diventa più dura. Per questo è necessario affidarsi a professionisti in grado di individuare i potenziali candidati anche quando restano, per così dire, nascosti”.

Leggi di più su StartupItalia